Abstract Conferenza Ferrari

Francesca Ferrara, Università di Torino, Italia

Il termine “diagramma”, in relazione all’insegnamento e all’apprendimento della matematica, è utilizzato con accezioni diverse, spesso riferite semplicemente a schemi pittorici o a rappresentazioni ingenue. Un diagramma può però essere inteso come un tipo di iscrizione, uno ‘strumento’ visuale che organizza lo spazio e articola in un dato modo relazioni matematiche: relazioni tra figure o tra elementi geometrici, ma anche relazioni numeriche. Per la sua interpretazione, un diagramma invita a un coinvolgimento attivo, percettivo e senso-motorio. Problemi non di routine incentrati su diagrammi sono interessanti in matematica per questo tipo di coinvolgimento, che pone lo studente al centro del processo di apprendimento.

La relazione discute il ruolo dei diagrammi in matematica da questa prospettiva e presenta esempi da classi di scuola dell’infanzia e di scuola primaria che mettono in luce la potenzialità di una didattica dei diagrammi, anche in un’ottica inclusiva e di avvicinamento alle STEAM.